Storia - natalimoto2

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia

Nel maggio del 1945, Giovanni Natali, aprì un piccolo negozio di riparazioni moto in Vicolo San Giovanni a Bergamo. Subito dopo la guerra il costo proibitivo delle motociclette nuove e la carenza di produzione, lo spinsero a specializzarsi nella ristrutturazione dei vecchi relitti di guerra, grazie anche agli insegnamenti dei suoi "maestri" Egidio Picozzi e Luigi Raccagni, anche in trasformazioni di motociclette in motocarri, mezzi questi preziosissimi per la ripresa delle varie attività che stavano rinascendo in città.
Durante il lunghissimo periodo di attività, diventò a sua volta un prezioso insegnante della sua professione:moltissimi suoi dipendenti hanno intrapreso con successo la stessa attività .Negli anni successivi si cominciò con il commercio e la vendita di moto e ciclomotori dai marchi ancora oggi ricordati: Moto Laverda, Aermacchi, Lambretta, Demm, Cimatti, BM e Malaguti. Non appena  riuscì ad ingrandirsi con un negozio più ampio  sempre situato in Vicolo San Giovanni, iniziò inoltre la collaborazione con  la famosa ditta di motocarri a 3 ruote 50 cc, Empolini. Si continuò poi con l' Harley Davidson, Cagiva, Ducati, Mv Agusta, Fantic Motor, Husqvarna ecc. sino ad arrivare alla scomparsa del fondatore. Il figlio Stefano, nel frattempo , diplomatosi Perito meccanico e appassionato di motori decide di continuare la professione. Negli ultimi 12 anni la collaborazione con la più grande azienda taiwanese di moto e scooter ( SYM ) ha contribuito a fare aumentare il numero di vendite e la soddisfazione nostra e dei clienti per la migliore qualità offerta rispetto alla concorrenza.









 
 
 
 
Copyright © 2018  Natalimoto  - P.Iva 02307050167 - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu